News
3 marzo 2016 - Presentazione al CONI del libro su "Bruno Zauli" di Gianfranco Colasante PDF Stampa E-mail
Scritto da GRGS   
Venerdì 26 Febbraio 2016 13:09

L’ultimo libro di Gianfranco Colasante, dedicato alla vicenda terrena, umana e sportiva, di Bruno Zauli, “il più colto uomo di sport” (edito da Garage Group Srl), verrà presentato nel Salone d’Onore del CONI, al Foro Italico, nella mattinata di Giovedì 3 Marzo (ore 11,30) con l’intervento del presidente del CONI Giovanni Malagò e del segretario generale Roberto Fabbricini. Della figura di Zauli e del suo tempo parleranno Mario Pescante, Fabio Pigozzi e Vanni Loriga, con testimonianze di Tito Morale e di Giacomo Crosa.

 

Il volume è un corposo lavoro che, in 500 pagine e 31 capitoli, riscrive in toto la storia dello sport italiano fino alla “Grande Bellezza” di Roma ’60. Sullo sfondo, e neppure tanto in penombra, il “romanzo” dimenticato e denso di fascino del Comitato Olimpico Nazionale Italiano e dei tanti uomini che ne hanno costruito le fortune. E, in sottordine, le vicende della Federazione di Atletica che a Zauli deve tutto (fu proprio lui a “rifondarla” 70 anni fa, nel marzo 1946). Quindi storia e storie di avvenimenti, ma soprattutto delle idee e degli uomini che le hanno rese possibili, malgrado le difficoltà e gli sconquassi del “secolo breve”. Storie rievocare per il periodo del maggior sviluppo del Movimento Olimpico italiano, coincidente con l’arco di tempo che va dai primi anni Venti ai Giochi di Roma, ineguagliato apice dei nostri successi sportivi.

 

Non per nulla, nella retrocopertina del libro si legge: “Le storie degli uomini – e delle loro istituzioni – restano un continuo divenire: una sequela ininterrotta di capitoli, l’ultimo dei quali viene sempre influenzato da quelli che l’hanno preceduto. Ecco perché non si può pensare alla candidatura di Roma ai Giochi Olimpici del 2024 senza rileggere come lo Sport Italiano abbia saputo ottenere e celebrare – negli anni della ricostruzione e con pochissimi mezzi – due Olimpiadi in cinque anni e soprattutto, allestire i fasti di Roma ‘60”.

 
In ricordo del generale Roberti PDF Stampa E-mail
Scritto da Fiammetta Scimonelli   
Giovedì 11 Febbraio 2016 13:40

C’eravamo visti poco prima di Natale al Consiglio Direttivo dell’Accademia Olimpica Nazionale Italiana, durante il quale è intervenuto più volte, offrendo la sua esperienza per cercare di definire la sede della prossima Sessione AONI con la lucidità e la passione di sempre. Abbiamo brindato insieme, nei bicchieri di carta, con lo spumante offerto dall’Ufficio, augurandoci Buon Anno. Ma del 2016 il generale Roberto Roberti avrebbe visto solo poco più di un mese, perché si è spento il 6 febbraio scorso. Se ne è andato in silenzio, con la signorilità che ha caratterizzato tutta la sua vita, senza avvertire nessuno, perché non amava ne’ gli scalpori, ne’ le partecipazioni di convenienza.

Roberti era un uomo che ha vissuto per lo sport tutti i 94 anni della sua esistenza. Intraprendendo la vita militare si era distinto nel pentathlon moderno, partecipando , sia pure come riserva, ai Giochi Olimpici di Helsinki 1952. Ma era stato anche calciatore e per l’ampiezza delle sue conoscenze tecniche e organizzative assunse nel 1954 la responsabilità dello sport allo Stato Maggiore dell’Esercito, curando la Nazionale militare. Fu anche dirigente della pallavolo, coprì numerosi incarichi presso diverse Federazioni e fino alla fine ha operato presso la Polisportiva Lazio.

Da moltissimi anni si occupava degli Azzurri d’Italia, coordinando anche la pubblicazione di “Maglia azzurra”, alla quale dedicava la sua competenza e la sua sensibilità. Con la stampa, che gli risvegliava i ricordi per attingere alla sua conoscenza storica, era sempre affabile, disponibile e comprensivo.

Consigliere dell’Accademia Nazionale Olimpica da diversi quadrienni, offriva il suo pensiero, sempre moderno nonostante il passare inesorabile del tempo, con il tempismo e l’eleganza propri del suo carattere.

Personaggio straordinario, conosciuto in ogni ambiente dell’organizzazione sportiva,

lascia un ricordo indelebile in chi ha avuto la fortuna di conoscerlo. Un gentiluomo all’antica ma sempre vigile sui cambiamenti ed i problemi che il tanto amato sport presentava.

Buon riposo, generale. Hai lavorato tanto, senza mai risparmiarti e gli sportivi di ogni categoria, dagli atleti, ai dirigenti, ai giornalisti ti rimpiangeranno sempre.

 

 
Incontro AIAC - USSI a Coverciano PDF Stampa E-mail
Scritto da GRGS   
Venerdì 05 Febbraio 2016 16:19
COMUNICATO STAMPA

 

FIRENZE, 5 febbraio 2016 - Stamattina a Coverciano, nella sede dell’Aiac, si sono incontrati il presidente dell’Assoallenatori, Renzo Ulivieri e il presidente dell’Ussi, Unione stampa sportiva italiana, Luigi Ferrajolo. L’incontro, sollecitato dall’Ussi, si è reso necessario dopo i recenti e numerosi episodi mediatici sgradevoli nelle interviste del dopo partita.

Ulivieri e Ferrajolo hanno riconosciuto l’esistenza di un problema nei rapporti, determinato dalla profonda trasformazione del mondo del calcio e dell’informazione, gravati da pressioni e interessi fortissimi. Tutto questo però non deve intaccare il principio fondamentale della giusta correttezza e il rispetto reciproco, anche formale. Rispetto che va esteso a chi ascolta e guarda da casa. I due presidenti ritengono necessario riportare il confronto allenatori-giornalisti in un clima sereno senza perdere vivacità e spontaneità. Aiac e Ussi si impegnano in tale senso nell’interesse del calcio e dell’informazione.
 
Convegno USSI: Il profilo del giornalista sportivo PDF Stampa E-mail
Scritto da GRGS   
Giovedì 28 Gennaio 2016 14:14

Venerdì 29 gennaio 2016 nel Salone d’Onore del Coni, al Foro Italico, in Roma sarà presentato alla stampa “Precarietà complessa: il profilo del giornalista sportivo nell’Italia di oggi”, una ricerca realizzata dal Communication Strategies Lab facente capo al Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università degli Studi di Firenze, in collaborazione con l’Unione Stampa Sportiva Italiana e il Gruppo Toscano Giornalisti Sportivi Ussi.

All’incontro interverranno tra gli altri il professor Luca Toschi, docente di Sociologia al Dipartimento di Scienze dell’Educazione e dei Processi culturali e formativi dell’Università di Firenze, e direttore del Communication Strategies Lab; il sociologo e giornalista Pippo Russo; il presidente dell’Unione Stampa Sportiva Italiana Luigi Ferrajolo; e i presidenti dell’Ordine dei giornalisti della Toscana Carlo Bartoli e dell’Associazione Stampa Toscana Sandro Bennucci. Farà gli onori di casa il presidente del Coni Giovanni Malagò; fra gli invitati anche il presidente dell’Ordine nazionale giornalisti Enzo Iacopino e il segretario generale della Federazione Nazionale della Stampa Italiana Raffaele Lorusso

 
VERBALE CONSIGLIO DIRETTIVO USSIROMA 26 GENNAIO 2016 PDF Stampa E-mail
Scritto da GRGS   
Mercoledì 27 Gennaio 2016 09:23

Il giorno 26 gennaio 2016, alle ore 9.30.nella sua sede in Roma, Stadio Olimpico, si riunisce il Consiglio Direttivo del Gruppo Romano Giornalisti Sportivi dell’Unione Stampa Sportiva Italiana (Ussiroma).

Sono presenti il Presidente Volpi, i vice presidenti Scimonelli e Tobia, il segretario generale Buccheri, i consiglieri Bianchi, Dalla Palma, Franci, Kesapli, Migliaccio, Pesciaroli, Lo Giudice, Pasquazi e Staccioli ed il segretario generale dell’Ussi Santoni.

Assenti Rossi e Liguori.

Il Presidente, constatata la presenza del numero legale per lo svolgimento del Consiglio passa ad esaminare i vari punti all’Ordine del Giorno.

Sul punto 1 (Pubblicazione verbali Consiglio Direttivo) il Consiglio, dopo breve discussione, su precisa indicazione del Presidente, delibera all’unanimità che tutti i verbali di Consiglio devono sempre essere pubblicati sul sito di Ussiroma in modo da rendere pubbliche le determinazioni del Consiglio stesso.

Sul punto 2 (Situazione fotografi- Rapporti con Ussi) si apre un attento dibattito. Il Presidente Volpi riferisce in ordine a tutto quanto accaduto successivamente alla riunione di Consiglio del 27 ottobre 2015. Nei numerosi interventi emerge la necessità di chiarire se le autorizzazioni in Lega per la presenza dei fotografi sui campi di gioco siano prerogativa delle sezioni regionali dell’Ussi o possano essere bypassate da Ussi nazionale. Nel dibattito interviene anche il segretario generale dell’Ussi Santoni. All’esito il Consiglio delibera all’unanimità che il Presidente Volpi scriva al Presidente Ussi Ferrajolo per chiedere formalmente quale sia la procedura da seguire anche e soprattutto alla luce di alcune autorizzazioni di recente rilasciate da Ussi in contrasto con quanto deliberato da Ussiroma. Il Consiglio di Ussiroma si riserva ogni ulteriore determinazione a seguito della risposta fornita dal Presidente Ferrajolo.

Sul punto 3 (Richiesta iscrizione Ussiroma nuovi soci). Il Consiglio prende atto che sono state presentate tre nuove domande di iscrizione a Ussiroma.

In ordine alle stesse delibera all’unanimità quanto segue:

Domanda Fabio Alfano – Il Consiglio rileva che Alfano risulta iscritto all’Albo dei Giornalisti dal 28 luglio 2015 ed alla Associazione Stampa Romana dal 6 agosto 2015. In considerazione del fatto che l’Ussi è un gruppo di specializzazione professionale e che una specializzazione si ottiene dopo aver prestato per un ragionevole spazio di tempo attività specialistica, rigetta allo stato la domanda invitando l’interessato a comprovare la propria specializzazione all’inizio della stagione sportiva 2016-2017.

Domanda Luca Rea – Il Consiglio rileva che questa è l’ennesima domanda proposta dal Rea. Il Consiglio non può che riportarsi a quanto deliberato nelle precedenti riunioni di Consiglio del 2 luglio 2015 e del 27 ottobre 2015 e, pertanto, respinge la domanda in quanto inammissibile.

Domanda Andrea Fraioli - Il Consiglio rileva che questa è l’ennesima domanda proposta dal Fraioli. Il Consiglio non può che riportarsi a quanto deliberato nella precedente riunione di Consiglio del 2 luglio 2015 e, pertanto, respinge la domanda in quanto inammissibile.

Sul punto 4 ( Rilascio tessere Ussi). Il vice presidente Scimonelli segnala che molti soci lamentano il mancato rilascio delle tessere da parte dell’Ussi. Il segretario generale Ussi Santoni presente alla riunione ricorda che Ussi stampa le tessere tre volte all’anno (aprile-settembre- gennaio). In considerazione del fatto che nei prossimi giorni verranno stampate nuove tessere invita Ussiroma a segnalare tutti i nominativi degli associati che non possiedono la tessera.

Sul punto 5 (Situazione di cassa) Il vice presidente Scimonelli rileva che Ussiroma, pur non possedendo importanti riserve, non ha debiti con nessuno e quindi auspica che grazie al pagamento delle quote associative 2016 presto possa aversi un fondo cassa più consistente. Il Consiglio prende atto e rileva che nella scorsa seduta di Consiglio si era deliberato che i consiglieri si attivassero per recuperare quote tra i colleghi iscritti più vicini. Quanto all’elenco dei soci morosi il Consiglio ricorda che il consigliere Lo Giudice ha inviato a tutto il Consiglio detto elenco e dunque auspica che tutti presto si rendano operosi al riguardo.

Sul punto 6 (Convegni per crediti formativi) il Consiglio, preso atto che, finalmente, l’Ordine dei Giornalisti ha concesso i crediti formativi per un Convegno organizzato da Ussi che si svolgerà presso il CONI il prossimo 29 gennaio 2016, rinvia al prossimo Consiglio ogni determinazione per l’organizzazione diretta di un Convegno.

Sul punto 7 (Varie ed eventuali) il vice presidente Scimonelli riferisce che l’Annuario Ussi ha richiesto l’aggiornamento di una serie di indirizzi di associati che risultano trasferiti rispetto alla residenza comunicata. Il Consiglio prende atto e si riserva di comunicare i nuovi indirizzi.

Alle ore 12 null’altro essendovi da deliberare la seduta è tolta.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 5 di 39
Banner

www.ussiroma.it

Sito Ufficiale del GRUPPO ROMANO GIORNALISTI SPORTIVI 
Comitato di gestione: Jacopo Volpi, Gianfranco Tobia, Mauro De Cesare, Giacomo Carioti 
Sito a cura di Daniele Carioti
 

Avviso ai Soci

Il Consiglio Direttivo di Ussiroma invita tutti i propri associati che non siano ancora in possesso delle nuove tessere nazionali dell’Ussi munite di fotografia di compilare l’allegato modulo in ogni sua parte e di inviarlo via mail all'indirizzo


segreteria@ussiroma.com

unitamente ad una fotografia formato tessera. Una volta ricevuti modulo e fotografia sarà cura della Segreteria di Ussiroma di far avere agli associati la nuova tessera dell’Ussi.

Si invitano gli associati a provvedere con la massima sollecitudine.  


Ricerca