Prima Pagina


Convocazione Consiglio Direttivo Nazionale USSI
Scritto da GRGS   
Venerdì 02 Novembre 2012 13:34
Il Consiglio Direttivo Nazionale USSI è convocato a Roma, presso la Sala Giunta del CONI al Foro Italico, MARTEDI 27 NOVEMBRE 2012 alle ore 9 in prima convocazione e alle ore 10 in seconda convocazione , con il seguente ordine del giorno:

l) Approvazione Verbale  Consiglio Direttivo del 2 marzo 2012
2) Approvazione Verbale Congresso Straordinario del 28 maggio 2012
3) Comunicazioni del Presidente
4) Approvazione Nuovo Regolamento USSI
5) Indizione Congresso Nazionale Elettivo
6) Nomina Commissione Elettorale
7) Approvazione Bilancio di Previsione 2013
8) Varie ed eventuali

La riunione sarà interrotta alle ore 12 per partecipare alla consegna dei Premi USSI CONI e verrà ripresa dopo la cerimonia. La chiusura dei lavori è prevista per le ore 17-17,30

 

 
In ricordo di Arrigo Gattai
Scritto da Fiammetta Scimonelli   
Mercoledì 26 Settembre 2012 13:14

Se ne è andato avvolto dall’affetto della sua famiglia, della moglie Guya, dei figli Marina e Bruno, dei nipoti, che l’avevano accompagnato nei lunghi mesi di quella malattia inesorabile che non risparmia neppure gli organismi forti come era sempre stato il suo. Una famiglia unita, che lui, insieme con la sua Guya, aveva costruito giorno dopo giorno e che, nonostante gli impegni pubblici, era e rimaneva il fulcro della sua vita.

Quando, il 17 aprile di quattro anni fa, Arrigo Gattai, compiva ottanta anni, i suoi figli gli hanno organizzato una festa a sorpresa, invitando le persone che sapevano lui avrebbe voluto avere vicino. C’era l’intera Federazione Italiana Sport Invernali, a livello centrale, regionale e provinciale, gli atleti che l’avevano resa grande, da Gustavo Thoeni a Ninna Quario  a Claudia Giordani, la fedelissima segretaria Mariuccia Besesti e tanti altri che è impossibile ricordare. Il Presidente dell’AIPS Gianni Merlo rappresentava tutta la stampa.

Da Roma siamo arrivati Enzo Bernabini ed io. Enzo, l’autista discreto, che conosceva tutto del Presidente Gattai perché non l’aveva lasciato un istante dalla sua elezione al CONI nel 1987. E la sottoscritta, che aveva proseguito nella guida all’Ufficio Stampa, iniziata nel 1981 con Franco Carraro, dopo il pensionamento di Donato Martucci, e che si era dimessa dall’incarico subito dopo l’elezione di Mario Pescante nel 1993.

La sua gioia nel vedere tanti amici giunti da lontano per festeggiarlo era palese, ma quanto fosse stata profonda lo ha rivelato al figlio Bruno solo il giorno dopo. E Bruno, nel corso delle esequie celebrate lunedì 24 settembre, ha voluto ricordare l’episodio, leggendo un biglietto  del padre, tenuto segreto per quattro anni, che lo ringraziava per avergli permesso di ritrovare collaboratori e campioni che lo avevano affiancato nel corso della sua carriera di dirigente sportivo.

Da quel giugno 1993, quando Arrigo Gattai perse le elezioni, concluse in favore di Mario Pescante, primo segretario generale del dopoguerra ad assumere la presidenza del CONI, io l’ho incontrato e sentito telefonicamente con regolarità. Lui se ne era andato dal CONI senza polemiche, anche se sapeva benissimo il perché di una sconfitta. Io avevo lasciato l’Ufficio stampa.

Qualche anno più tardi mi  parlò  di un libro che stava scrivendo- nel 2009, una sera a casa sua a Milano me ne lesse anche un paio di capitoli- e che voleva sottoporre a Tonino De Juliis per una ulteriore verifica.

So che lo ha fatto e che De Juliis, prima della sua scomparsa nel 2010, gli aveva comunicato le sue osservazioni. Quello che non so è se quest’opera è stata poi compiuta e se verrà mai diffusa.

Con Arrigo Gattai ho vissuto sei bellissimi anni all’Ufficio Stampa del CONI. Ho condiviso le bellissime esperienze di Calgary 1988, con l’esplosione di Alberto Tomba e di Albertville 1992, con le medaglie ancora di Tomba , di Deborah Compagnoni, di Josef Polig e con il cammino vertiginoso del fondo (oro, argento di Stefania Belmondo nelle prove individuali e bronzo in staffetta), argenti di Albarello, De Zolt, la 4 x 10 km., due bronzi di Vanzetta e della 4 per 5 km. donne. Quel fondo che Gattai, da presidente FISI, aveva rifondato e seguito con particolare fiducia e che anche in seguito avrebbe dato frutti dal sapore indimenticabile. E nello stesso tempo abbiamo subito le parziali delusioni di Seul 1988 e di Barcellona 1992.

Una delle situazioni più difficili della sua presidenza al CONI è stata quella del rifacimento dello Stadio Olimpico di Roma in vista dei Mondiali di calcio del 1990.

L’impegno, preso dalla Giunta prima della sua elezione (ma allora era vicepresidente dell’Ente), lo ha impegnato moltissimo per i risvolti legali che ha provocato, come sempre succede per la realizzazione di grandi opere.

Gattai ha seguito, si può dire giorno per giorno, la costruzione dello Stadio Olimpico.

Quasi ogni mattina, prima di entrare al CONI, andava a ispezionare il susseguirsi dei lavori: come se la sua presenza quasi paterna potesse accelerarne il compimento. Ha sofferto il problema dell’erba che mal sopportando la copertura  non cresceva a dovere ed è riuscito a risolverlo dopo vari tentativi.

Il cammino di questo impianto, ora splendido e confortevole, è cominciato da lui, che con determinazione e coraggio  ha portato in porto il progetto. E non credo che questo possa essere dimenticato.

Così come non potrà essere dimenticata la sua umanità, la sua signorilità e la sua coerenza. Anche andandosene per sempre lo ha fatto segretamente, confidando solo a pochi le sue condizioni di salute. E i molti che non lo sapevano, lo hanno onorato degnamente. Lo sport, su disposizione del Presidente del CONI Gianni Petrucci, lo ha ricordato in tutte le manifestazioni sportive del 22 e 23 settembre 2012 con un minuto di silenzio. E’ stata l’iniziativa più bella. Che Arrigo Gattai, forte della sua dignità, avrà certamente apprezzato. Così come avrà sorriso per il rito funebre, semplice e ricco solo di musica. Arrivederci, Presidente.

Fiammetta Scimonelli

 
SOCHI 2014: procedure per gli accrediti media
Scritto da GRGS   
Lunedì 24 Settembre 2012 12:55

Il CIO ha reso noto le procedure di accredito dei media per i prossimi Giochi Olimpici Invernali che si svolgeranno a Sochi dal 7 al 23 febbraio 2014. Come già consolidato nelle ultime edizioni, la tempistica delle scadenze è ormai complessivamente anticipata di almeno due mesi e di conseguenza anche i singoli Comitati Olimpici si sono adeguati.

Gli accrediti stampa messi a disposizione dal CIO per il Comitato Olimpico Nazionale Italiano riguardano le categorie E (giornalisti), EP (fotografi), EC (personale di supporto, esclusivamente per le testate che noleggeranno uno spazio al Main Press Center).

A tal proposito si sollecitano le testate e le agenzie fotografiche interessate a far conoscere con la massima sollecitudine e comunque, entro e non oltre il 31 ottobre 2012, le proprie esigenze di accredito, in questa prima fase solo in termini numerici, inviandone indicazione all'Ufficio Comunicazione e Rapporti con i Media del CONI, via fax (06-36857106) oppure via mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Successivamente alla scadenza sopra indicata, il CONI, sulla base della disponibilità data dal CIO e nel rispetto dei criteri d'attribuzione previsti, farà conoscere alle testate e alle agenzie fotografiche interessate l'assegnazione concessa, inviando altresì i formulari  "by number" che dovranno essere compilati e restituiti entro le date che verranno indicate.

I giornalisti dei siti internet a carattere nazionale, dedicati allo sport, rientrano tra gli accrediti di tipo "E" e potranno svolgere il loro lavoro nei limiti consentiti a quelli della carta stampata (ovvero senza poter far ricorso a diffusioni di suoni o immagini animate provenienti dai siti olimpici). Le organizzazioni internet, emanazioni di una testata tradizionale, dovranno rientrare nel contingente concesso alle testate stesse. Le organizzazioni internet dovranno dimostrare di produrre direttamente notizie dai contenuti originali legati allo sport. I siti internet che dipendono esclusivamente da altre fonti di informazione non potranno essere presi in considerazione per il rilascio dell'accredito.

Per quanto riguarda gli accrediti ENR, ovvero quelli riservati alle radio e alle televisioni non detentrici dei primi diritti, gli accrediti dovranno essere richiesti direttamente al CIO che sarà responsabile dell'assegnazione e della distribuzione, in collaborazione con i singoli Comitati Olimpici. Le organizzazioni interessate, a partire dall'8 ottobre 2012, dovranno collegarsi al sito www.olympic.org/accred2014 e riempire on-line il formulario con la domanda di accredito che dovrà essere rimandato al CIO entro e non oltre il 16 novembre 2012. Le domande presentate in ritardo non saranno prese in considerazione.

 
LO SPORT RICORDA GIULIO ONESTI
Scritto da GRGS   
Lunedì 14 Maggio 2012 14:48

Martedì 15 maggio 2012, alle ore 16, nel Salone d’onore del CONI, si svolgerà una cerimonia in ricordo di Giulio Onesti, a cento anni dalla nascita, data già celebrata con l’emissione di un francobollo celebrativo nel mese di gennaio 2012.

Sarà presente il Presidente del CIO Jacques Rogge, che riceverà il Premio Giulio Onesti, istituito dalla Fondazione ( e assegnato in passato a Juan Antonio Samaranch, a Giulio Andreotti e a Gianni Letta).

Verrà inoltre presentato il libro scritto da Augusto Frasca, con prefazione inedita di Antonio Ghirelli “Giulio Onesti, lo Sport Italiano” che racconta il lungo cammino dell’avvocato piemontese alla guida del CONI presentando anche una serie di testimonianze che sottolineano la straordinaria figura del grande Presidente.

E’ prevista la partecipazione dei massimi dirigenti sportivi, di atleti che hanno raggiunto risultati olimpici e mondiali durante la trentennale presidenza di Onesti e di colleghi che hanno avuto l’occasione fortunata di scrivere le rare interviste concesse nel corso degli anni dall’ uomo che ha saputo dare una svolta storica allo sport nel nostro Paese.

 
La festa di Ussiroma il 14 maggio 2012
Scritto da GRGS   
Domenica 29 Aprile 2012 10:32

Mancano ormai pochi giorni alla tradizionale festa di Ussiroma.

Il giorno di svolgimento sempre lo stesso, quello del giorno seguente alla conclusione del campionato di calcio di serie A: la location, splendida, la solita, il Salone d'Onore del Circolo Canottieri Aniene.

E sarà festa grande perchè non solo si assegneranno i Premi Giornalistici "Alla Carriera", "Desk" e "Giovani", ma anche i Premi Arancio e Limone riservati a personaggi del mondo dello Sport. Come al solito Premi speciali Ussiroma a chi li ha particolarmente meritati. Ed anche il Premio "Giorgio Tosatti", sempre molto ambito, il "Premio Golf Passione e Competenza", il "Premio Maurizio Melli":

In apertura della festa saranno consegnati dei riconoscimenti a quei personaggi dello Sport della Regione Lazio che hanno tenuto alto il vessillo dello sport regionale.

Senza dimenticare quest'anno due grandi eventi come gli Europei di Calcio che si svoilgeranno a cavallo tra i mesi di giugno e luglio e le Olimpiadi di Londra, l'evento sportivo più carismatico del Mondo.

L'appuntamento è per il 14 maggio 2012, alle ore 11. Vi aspettiamo!  

 
«InizioPrec.12345678Succ.Fine»

Pagina 3 di 8
Banner

www.ussiroma.it

Sito Ufficiale del GRUPPO ROMANO GIORNALISTI SPORTIVI 
Comitato di gestione: Jacopo Volpi, Gianfranco Tobia, Mauro De Cesare, Giacomo Carioti 
Sito a cura di Daniele Carioti
 

Avviso ai Soci

Il Consiglio Direttivo di Ussiroma invita tutti i propri associati che non siano ancora in possesso delle nuove tessere nazionali dell’Ussi munite di fotografia di compilare l’allegato modulo in ogni sua parte e di inviarlo via mail all'indirizzo


segreteria@ussiroma.com

unitamente ad una fotografia formato tessera. Una volta ricevuti modulo e fotografia sarà cura della Segreteria di Ussiroma di far avere agli associati la nuova tessera dell’Ussi.

Si invitano gli associati a provvedere con la massima sollecitudine.